La rivista Cimbri - Tzimbar

La rivista “Cimbri /Tzimbar” è la naturale evoluzione di quattro precedenti testate: “Ljetzan - Giazza”, pubblicata dall’aprile al dicembre del 1968; “Vita di Ljetzan Giazza”, quattro numeri in tutto nel 1970; “Vita di Giazza e di Roana”, uscita dal 1971 al 1976; “Terra Cimbra”, pubblicata tra il 1977 e il 1988.

“Cimbri/Tzimbar” inizia le sue pubblicazioni nel 1989. Nasce come rivista del Curatorium Cimbricum Veronense, e reca come sottotitolo “Rivista semestrale di vita e cultura delle comunità cimbre”. Ne è, allora, Direttore responsabile Mauro Bonato, ma il Direttore è fin da subito Pietro Piazzola. Lo spirito della rivista è indicato dal suo direttore – e creatore – Pietro Piazzola nelle pagine introduttive al n° 1, gennaio-giugno 1989. E’ fondamentale riportarle perché esprimono una visione ancora oggi valida, dopo vent’anni, e capace di sfidare anche il futuro: «La rivista accoglie ed accoglierà sempre ogni collaborazione che intenda portare spassionatamente un contributo alla conoscenza e alla rivalutazione del patrimonio dell’area cimbra» e si augura, Piazzola, che «contenuti scientifici e contenuti “popolari” possano ugualmente convivere». 

Priva di precisi steccati disciplinari, la rivista, in questi vent’anni, ha ospitato studi di storia, etnografia, preistoria, linguistica, folclore, geologia, paesaggistica, botanica, toponomastica e onomastica, sociologia, cartografia, geografia, architettura e arte. La Rivista ha riedito testi (come Toponomastica dell’ultimo residuo della colonia alto-tedesca nel Veronese, di C. Cipolla) e ha presentato inediti (come Il libro memoriale di don Gio-Batta Scarmana). Ha dato vita a numeri monografici (“Religiosità e superstizioni”, n° 14; “Ljetzan Giazza”, n° 21; “La Lessinia in tesi”, n° 29; “Speciale per i dieci anni di Filmfestival”, n° 31) ed ha pubblicato gli atti di numerosi convegni (“Lessinia terra dei Cimbri”, n° 19; “Antichi tedeschi a Verona”, n° 23; “Architettura in Lessinia”, n° 27; “I Cimbri, un territorio da salvare”, n° 33; …). La rivista "Cimbri /Tzimbar " é stata completamente modificata sia sotto l'aspetto grafico, tipografico che di impostazione degli articoli e degli studi storico linguistici. 


A tutt’oggi la Rivista si avvale della figura di Carlo Caporal che sostituisce il compianto Piero Piazzola come Direttore responsabile e di un Comitato di redazione composto da Ezio Bonomi, Giovanni Rapelli e Marzio Miliani come coordinatore editoriale.
 

 

Archivio articoli

Puoi scaricare l'elenco degli articoli pubblicati sulla rivista Cimbri-Tzimbar dal 1989 al 2000

Rivista Cimbri-Tzimbar.pdf
 
 

Notizie RSS

23 giugno: FESTA DEL FUOCO

Si rinnova ogni anno a Giazza la FESTA DEL FUOCO. APPUNTAMENTO IN PIAZZA DI GIAZZA PER LE ORE 21.00.dalle ore 19.30 da Selva partirà un bus navetta per raggiungere il paese di Giazza. La festa, come sempre culminerà con l'accensione dei tredici falò che simbolizzano gli antichi XIII comuni cimbri della Lessinia. Un appuntamento da non perdere assolutamente!!!

Per info: 340 1926309

03/06/2017

Terragnolo cimbra

Sabato e domenica scorsi siamo stati a Terragnolo, in terra trentina. L'occasione è stata importante per l ricostruzione della storia cimbra del paese. Un importante convegno ha messo a fuoco la storia, la culltura, la lingua cimbra di questo paese, i suoi "roncadori" gli svegratori della valle di Terragnolo.

Erano presenti oltre a noi cimbri dei XIII comuni anche i fratelli dei VII comuni vicentini e di Luserna. L'incontro culturale è stato presieduto dal prof. Annibale Salsa.

Domenica scorsa, la S.Messa è stata animata da due corali e dalla presenza in costume dei cimbri di Terragnolo, della valle del Leno e dei trombini di San Bortolo delle montagne.

Che dire? Proprio una bella occasione per rinverdire la conoscenza e l'identità del Comune di Terragnolo. Un grazie sincero al Sindaco Lorenzo Galletti e a Maurizio Stedile per la calorosa accoglienza.  

03/06/2017

La scomparsa di Franco Gandini

Un malore mentre camminava sul Carega, ha stroncato la vita del geologo Franco Gandini. E' successo ieri verso mezzogiorno. L'elicottero di Verona Emergenza subito chiamato non ha potuto che constatare il decesso. Gandini era stato insegnante di matematica per tanti anni alle medie di Roveré ma era conosciuto maggiormente per le sue ricerche di geologo. Le sue teorie spesso osteggiate, alla fine avevano prevalso e i suoi studi ed affermazioni sono stati un grande omaggio alla Lessinia, alla sua amata Terra. Il Curatorium Cimbricum lo ricorda con tanto affetto.

03/06/2017

ASSEMBLEA DELLE ISOLE LINGUISTICHE GERMANICHE A PALU' DEL FERSINAA

Da venerdì 26 a domenica 28 maggio 2017 in valle dei Mocheni a Palù del Fersina si svolgerà l'annuale assemblea del comitato delle Isole linguistiche germaniche storiche delle Alpi.

Oltre ad approvare il bilancio di un anno trascorso, il convegno è un'occasione ghiotta per affrontare le problematiche delle lingue meno diffuse (ma non meno importanti) E PROGETTARE STRATEGIE COMUNI DI SOPRAVVIVENZA delle comunità alpine, con richieste, attività e proposte. Sono stati invitati gli assessori regionali delle regioni alpine per un  confronto sulla legge 482.

Vm 

21/05/2017